Alessandra Avagliano

Ricontestualizzare la scultura romana in una città dell'Irpinia. Un loricato e altre statue onorarie da Aeclanum

Il censimento sistematico della scultura romana dei centri dell’antica Irpinia ha permesso di ricontestualizzare un nucleo di sculture a carattere onorario provenienti dal poco conosciuto centro di Aeclanum. La città, di origini osche, non è mai stata oggetto di ricerche archeologiche sistematiche, motivo per cui molti aspetti della sua storia restano ignoti. Il recupero di alcune delle sculture che decoravano i suoi edifici rappresenta, quindi, un primo passo per approfondire la conoscenza del centro. Ad età domizianea risale la dedica, in un edificio da spettacolo (teatro o odeion), di una statua loricata decorata con una coppia di Vittorie danzanti ai lati del Palladio, mentre due ritratti di principi della dinastia giulio-claudia, Augusto e Claudio, appartenevano forse a una galleria di statue da connettere con un luogo di culto imperiale noto su base epigrafica.

Schlagworte

Irpinia; Aeclanum; loricato; ritratto di Augusto; ritratto di Claudio rilavorato